Suvvia

5 Ottobre 2011 0 Di admin2

Quando calano le tenebre ci sono cose che cambiano funzione d’uso. Ad esempio, se di giorno gli scivoli per l’accesso ai marciapiedi sono destinati a carrozzine e carrozzelle, di notte diventano facilitatori di parcheggio per suv e station wagon, senza danni a scocca e marmitta. Non rimane che aspettare il ritorno dell’occhio vigile del sanzionatore per dire “Suv-via”, lasciamo il marciapiede alla sua funzione letterale, cioè al transito esclusivo dei pedoni. E intanto l’esortazione “suvvia”, conosciuta a scuola come parte invariabile del discorso, acquista un nuovo sapore semantico. Però, anche il codice della strada lo si vorrebbe invariabile… perlomeno tra il giorno e la notte!