Il carro attrezzi “comportamentale”

25 Ottobre 2011 0 Di admin2

A volte un banale accadimento è illuminante per capire complicate dinamiche relazionali. A vedere una macchina parcheggiata di traverso invece che in fila si comprende il danno che provoca l’equivalente comportamentale. L’autobus si ferma, i passeggeri scendono, il traffico si blocca ecc. E quale la soluzione? La rimozione forzata. È chiaro allora che bisognerebbe avere “carri attrezzi”, disponibili a chiamata, anche sui posti di lavoro. Altrimenti come rimuovere il collega o il capo che si mette di traverso e paralizza il lavoro comune?