Oltre il PIL

1 Novembre 2011 1 Di admin2

Il benessere di un paese non si misura solo attraverso il Prodotto Interno Lordo. Lo hanno già sostenuto in molti, a partire da Simon Smith Kuznets, Nobel per l’economia nel 1971. Negli anni 90 le Nazioni Unite, per valutare la qualità della vita, hanno promosso l’Indice di sviluppo umano che comprende non solo il reddito pro capite ma anche la salute e l’educazione.
Ora Cameron propone il “censimento della felicità”: Siete soddisfatti della vostra vita? Siete soddisfatti di vostra moglie (o di vostro marito)? Come giudicate la vostra salute fisica e mentale? Avete un lavoro e ne siete soddisfatti? Siete contenti di vivere nel vostro quartiere e avete paura del crimine? Andate d’accordo con il vicinato? Siete soddisfatti del vostro salario? Avete ricevuto una buona istruzione? Vi fidate dei politici nazionali e locali?
Sul web c’è chi ha già provato a fare la versione italiana, che non è ovviamente una mera traduzione… Ma per una volta lasciamo da parte battute e polemiche e proviamo a rispondere. Anche se non siamo inglesi.