Rotola rotola

9 Agosto 2012 0 Di admin1

”Sembra incredibile”, dice la polizia stradale del distaccamento di Città di Castello, riferendo quanto accaduto la notte scorsa sulla E45 all’altezza di Sansepolcro (Arezzo): in pratica, lo pneumatico di un autoarticolato, dopo essersi sfilato dalla propria sede naturale, ha percorso ben due chilometri e 300 metri in un tratto curvilineo, è entrato nel piazzale di un distributore, è passato fra le pompe e si è andato a schiantare contro un camion in sosta. Lo pneumatico si è sfilato dal mozzo, insieme alla ruota ”gemella”, mentre il pesante mezzo stava percorrendo la carreggiata sud della E45, in un tratto dove, per lavori in corso, si viaggia sulla carreggiata opposta.

La pattuglia della polstrada che seguiva l’autoarticolato si era accorta che le due ruote stavano oscillando, così aveva superato il pesante mezzo, fermandosi sulla corsia di decelerazione dopo il tratto chiuso per lavori. Qui, una delle due ruote è passata a forte velocità a pochi centimetri dalla
portiera della vettura della stradale, fermandosi qualche metro più avanti. Gli agenti hanno quindi cercato, ma invano, l’altro pneumatico: è passato qualche minuto ed è stata una pattuglia di carabinieri ad informarli che, a qualche chilometro di distanza, una ruota aveva impattato con violenza contro un autoarticolato in sosta su un’area di servizio vicino alle uscite per Sansepolcro. ”Sembra incredibile” – come dice la polizia stradale – ma è successo. (Ansa)