Le contraddizioni contributive

30 Gennaio 2013 1 Di admin2

Si possono ribattezzare “misure contrabutive“, perché contrastano sia la regolarizzazione sia il lavoro nero. Un esempio è l’applicazione dell’Aspi, cioè l’Assicurazione sociale per l’impiego, anche ai lavoratori domestici. Licenziare una colf o una badante diventa più costoso, anche se viene fatto per giusta causa o perché sono cambiate, come spesso avviene, le caratteristiche dell’assistenza. Ad esempio il familiare da semiautonomo diventa del tutto non autosufficiente, e la collaboratrice non ha le competenze per continuare a seguirlo. In fondo è come un cambio di appalto, non andrebbe escluso come avviene per il settore edile?
La somma da versare è pari a 483,80 euro per ogni dodici mesi di anzianità, a prescindere dal numero di ore lavorate. Il contributo è dovuto per un massimo di tre anni, con un tetto di 1.451,40 euro. Per una famiglia è una cifra non indifferente.